Nuove armi nella guerra contro l’artrite canina

Sebbene comunemente vista come una malattia umana, l’artrite rappresenta anche un enorme problema nella popolazione canina. Gli esperti stimano che il 20% di tutti i cani soffra di artrosi o degenerazione della cartilagine articolare. Il dolore e la rigidità cronici associati alla malattia sono particolarmente debilitanti per le razze di taglia grande e possono portare a una ridotta mobilità, comportamenti imprevedibili e aggressivi, incontinenza e, infine, una decisione dolorosa di abbattere prematuramente un animale per alleviare ulteriori sofferenze.

Fortunatamente, i nuovi trattamenti introdotti nell’ultimo decennio – in particolare i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e, più recentemente, i condroprotettivi orali, un tipo di nutraceutico – si sono dimostrati altamente efficaci nella battaglia contro l’artrite canina. Infatti, se usati in combinazione, i FANS e i condroprotettivi possono fornire un potente “uno-due pugno” che offre miglioramenti drammatici nella qualità della vita degli animali che invecchiano.

Ironia della sorte, i FANS sono stati originariamente sviluppati per il trattamento dell’artrite negli esseri umani. Ma poiché i farmaci in precedenza erano stati testati sugli animali e trovati efficaci, i ricercatori sulla salute degli animali hanno capito subito che era disponibile un’arma vitale per combattere l’artrite nei cani.

I FANS come EtoGesic®, prodotto da Fort Dodge Animal Health, riducono il dolore e il gonfiore associati all’osteoartrosi e consentono in molti casi una mobilità notevolmente migliorata. Secondo un recente studio che ha coinvolto 300 professionisti veterinari, il 90% dei proprietari di animali domestici era soddisfatto dei risultati terapeutici di EtoGesic. Anche se i risultati variavano da animale ad animale, i miglioramenti nel movimento e nell’atteggiamento generale per la maggior parte dei cani potevano essere visti in pochi giorni. Lo studio ha anche rilevato che il 91% dei proprietari di animali domestici che non avevano mai utilizzato un trattamento per il dolore da artrite prima erano soddisfatti dei risultati di EtoGesic1.

Carol Lowenhaupt di Decatur, Georgia, ha visto in prima persona i vantaggi di EtoGesic. Al suo mix di labrador e pastore tedesco, Russell, è stata diagnosticata una displasia grave quando aveva tre anni. Di conseguenza, l’animale ha richiesto un costoso intervento chirurgico di sostituzione dell’anca.

“Ogni volta che Russell soffriva, diventava molto ansioso” Rannicchiandosi sotto le mie gambe e cercando di arrampicarmi sulle mie ginocchia “, dice Lowenhaupt,” Dopo essere andato su EtoGesic, la sua personalità è completamente cambiata. È diventato felice, rilassato e più giocoso. Soprattutto, la sua mobilità è migliorata al punto che ha potuto salire facilmente le scale, fare lunghe passeggiate e giocare per ore. E non ha mai mostrato alcun effetto collaterale del farmaco. ”

Per quanto efficaci siano i FANS, gli effetti collaterali possono essere un fattore per gli animali il cui fegato, per qualsiasi motivo, non è in grado di scomporre il farmaco. Questi effetti collaterali possono includere diarrea, vomito e sanguinamento gastrointestinale.

Per tali animali, o per i cani la cui artrosi non ha ancora raggiunto uno stadio avanzato, un approccio terapeutico alternativo prevede la parziale rigenerazione dell’articolazione attraverso una classe di composti chiamati condroprotettivi. A differenza dei FANS, i condroprotettivi non sono farmaci ma integratori alimentari. In un periodo di tempo relativamente breve, sono diventati uno dei metodi più popolari per il trattamento dell’artrite, non solo negli animali – sia cani che gatti – ma anche negli esseri umani.

Condroprotettivi come Restor-A-FlexTM, prodotto da Fort Dodge Animal Health, forniscono le materie prime necessarie per la sintesi del liquido sinoviale e la matrice del tessuto connettivo della cartilagine. Se questi materiali mancano, il processo di rinnovamento della cartilagine viene compromesso e l’animale diventa suscettibile a malattie degenerative delle articolazioni2.

In sostanza, i nutraceutici della cartilagine orale come i condoprotettivi “riparano e riducono la rottura della cartilagine in un’articolazione”, afferma la dott.ssa Stacy Martin di Fort Dodge Animal Health. Aggiunge che uno degli approcci terapeutici più efficaci può essere quello di utilizzare insieme FANS e condroprotettivi.

“Quando si combinano FANS e nutraceutici, si completano a vicenda”, dice Martin, “I nutraceutici aiutano con la salute dell’articolazione, quindi se hai un’articolazione più sana, avrai una quantità ridotta di infiammazione, sperando che richieda meno il FANS. ”

Indipendentemente dall’approccio adottato, i trattamenti contro l’artrite di oggi stanno riducendo il dolore e la sofferenza per molti animali artritici. Ciò può significare una migliore qualità della vita e la continuazione di relazioni vitali e di lunga data tra animale domestico e proprietario. In questo senso, per milioni di persone, i nuovi trattamenti per l’artrite sono davvero una benedizione.

Come con tutti i farmaci, possono verificarsi effetti collaterali. Questi sono normalmente lievi, ma possono essere gravi. Gli effetti collaterali più comunemente riportati con EtoGesic Tablets includono vomito, letargia e diarrea. Gli animali domestici che assumono qualsiasi farmaco devono essere controllati regolarmente. Vedere il foglietto illustrativo o chiamare il veterinario per ulteriori informazioni.

Per ottenere ulteriori informazioni, inclusa una copia dell’etichettatura del prodotto, consultare il veterinario o chiamare il numero 1-800-477-1365.

Fort Dodge Animal Health, una divisione di Wyeth, è un produttore e distributore leader di prodotti per la salute degli animali per bestiame, animali da compagnia, suini e pollame. Wyeth è una delle più grandi aziende di prodotti farmaceutici e sanitari basati sulla ricerca e leader nella scoperta, sviluppo, produzione e commercializzazione di farmaci da prescrizione e farmaci da banco.

Fonte:

Scambio di informazioni veterinarie, programma di impronta clinica veterinaria dicurale ed etogesica, studio completato il 26/4 / 02.Deal, Chad L. et al. “Nutraceutici come agenti terapeutici nell’osteoartrite”. Cliniche per le malattie reumatiche del Nord America, vol. 25, n. 2, 379-394.

Nuove armi nella guerra contro l’artrite caninaultima modifica: 2021-04-20T09:54:52+02:00da dclaro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento